NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIES POLICY

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e consentire a chi utilizza il nostro sito di usufruire dei nostri servizi online e di visualizzare pubblicità in linea con le proprie preferenze.

La presente policy sui cookies deve essere letta insieme alla Informativa sulla privacy.

Se prosegui nella navigazione del nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookies.

COSA SONO I COOKIES

I cookies sono piccoli file di testo inviati da siti web e memorizzati sul vostro computer, tablet, smartphone o altro dispositivo mobile. Essi contengono informazioni di base sulla navigazione in Internet e grazie al browser vengono riconosciuti ogni volta che l’utente visita il sito. I cookies possono anche essere cookies di prime parti se impostati dal sito visitato, oppure cookies di terze parti se inviati da un sito diverso da quello visitato.

PERCHÉ VENGONO UTILIZZATI I COOKIE

Le tecnologie di rilevamento vengono utilizzate per:

  • Stretta necessità, ovvero per garantire che il sito funzioni correttamente per i visitatori e i membri.
  • Migliorare le prestazioni del sito, ovvero per farci capire come  migliorare i nostri servizi.
  • Migliorare la funzionalità del sito, ovvero mantenendo le preferenze personali dell’utente mentre usa il sito al fine di migliorare la sua esperienza.
  • Operazioni di marketing e pubblicità, ovvero per raccogliere dati per fornire contenuti pubblicitari pertinenti agli interessi dell’utente.

GESTIONE DEI COOKIES

Questa tipologia di cookies permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del sito. Sono di due categorie, persistenti e di sessione:

- permanenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata o finché l’utente non li elimina

- di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookies sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser.

I cookies tecnici vengo utilizzati per le seguenti attività:

Attività strettamente necessarie al funzionamento - Questi cookies hanno natura tecnica e permettono al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l’utente collegato durante la navigazione evitando che il sito richieda di collegarsi più volte per accedere alle varie pagine o sezioni del sito.

Attività di salvataggio delle preferenze - Questi cookies permettono di ricordare le preferenze selezionate dall’utente durante la navigazione, ad esempio, consentono di impostare la lingua.

Attività Statistiche e di Misurazione dell’audience - Questi cookies ci aiutano a capire, attraverso dati raccolti in forma anonima e aggregata, come gli utenti interagiscono con il nostro sito internet fornendoci informazioni relative alle sezioni visitate, il tempo trascorso sul sito, eventuali malfunzionamenti. Questo ci aiuta a migliorare la resa del nostro sito internet.

COOKIE DI TERZA PARTE

Talvolta possono possono verificarsi collaborazioni con servizi di soggetti terzi, o, semplicemente condivisioni di contenuti (es. youtube etc…),  che possono usare varie tecnologie di rilevamento per fornire determinati servizi o funzioni, tra cui marketing online mirato. Queste tecnologie consentono a un partner di riconoscere il computer o dispositivo mobile dell’utente ogni volta che visita il sito, ma non consentono l’accesso alle informazioni personali del sito stesso. Il nostro sito non ha accesso o controllo su queste tecnologie di soggetti terzi, ed esse non sono coperte dalla nostra Politica sulla privacy.

I soggetti terzi possono scegliere di includere, se previsti, i widget del nostro sito nei loro siti web. In questi casi, quando l’utente carica un sito web che ha scelto di includere i nostri widget, riceviamo informazioni analitiche tramite un cookie che può essere utilizzato per migliorare i nostri dati o i nostri servizi.

COOKIES UTILIZZATI

Nome del cookie: codice alfanumerico generato casualmente

Scopo: identifica il computer di navigazione, senza alcuna raccolta di dati personali.

Scadenza: Quando termina la sessione di navigazione

Terza parte: no

Nome del cookie: NID

Scopo: Cookie Google NID, utilizzato da Google Maps per dati statistici non personali ma che potrebbero consentire il tracciamento

Scadenza: dopo 6 mesi

Terza parte: Sì (Google), collegamento privacy policy di Google >>>

Nome del cookie: PREF

Scopo: Cookie Google PREF, utilizzato da Google Maps per dati statistici non personali ma che potrebbero consentire il tracciamento

Scadenza: dopo 2 anni

Terza parte: Sì (Google), collegamento privacy policy di Google >>>

Nome del cookie: Google Analytics   

Scopo: permette di tenere traccia della provenienza dei visitatori del sito (motori di ricerca, blog, ecc.), fornisce parametri generali di utilizzo del sito (per esempio, quanto a lungo l’utente è rimasto nel sito), nonché informazioni rilevanti su ricerche/acquisti.    

Scadenza: dopo 2 anni

Terza parte: Sì (Google), collegamento privacy policy di Google >>>

DISABILITAZIONE COOKIES DAI BROWSERS

In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul browser; ti ricordiamo che quest’opzione potrebbe limitare molte delle funzionalità di navigazione del sito. I collegamenti di seguito forniscono informazioni sulle impostazioni dei cookie per i browser supportati dal sito: 

Se usi un qualsiasi altro browser, cerca nelle impostazioni del browser la modalità di gestione dei cookies.

Per saperne di più riguardo la gestione dei cookies sul browser dei dispositivi mobili, consultare il manuale utente specifico. Puoi anche trovare ulteriori informazioni sui cookies e su come gestirli consultando il sito www.aboutcookies.org.

Inoltre accedendo alla pagina http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte è possibile informarsi sulla pubblicità comportamentale oltre che disattivare o attivare le società elencate e che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità.

Il Portale della tradizione, dell'arte, della cultura e dell'avventura
  • Mattia preti 2
  • Mimmo Rotella
  • Mattia Preti
  • Moneta
  • Pinnarò
  • Castello di notte
  • viole
  • lupo
  • Capo Colonna
  • Mare
  • chiesa
  • Tirivolo
  • treno
  • fichi
  • Mercati Saraceni
  • Scolacium
  • San Giovanni
  • S. C. de Bacchanalibus
  • Stilo
  • Bronzi di Riace
  • le castella
  • Arance
  • Cipolla di Tropea
  • castagna
  • olio
  • miele
  • Limoni
  • patate
  • pomodori
  • liquirizia
  • Telaio
  • Costume
  • Maschera di Seminara
  • Tarantella
  • Maschera
  • Tombolo
  • Artista di strada
"Tessono ancora" di Felice Mastroianni: Qui luglio ha delle tarde primavere un sapore di ciliege montanine e fresco riso di contesi soli. Bevono a sorsi gli alberi ed i colli alle sorgive d'oro dei mattini.

Prodotti e tipicità

  • Caciocavallo Silano
    Il caciocavallo silano è un formaggio italiano a Denominazione di Origine Protetta. E’ un formaggio semiduro a pasta fi ...

Edizioni

Cerca

Tipo
Luogo

Rossano – Corigliano

  • Tipo:  Culturale

Tappa fondamentale per coloro che amano conoscere ed ammirare le bellezze della Calabria è la città di Rossano, luogo che ospita opere architettoniche stupende. Prima fra tutte l’abbazia di Santa Maria del Patire, fondata nel 1095 da S. Bartolomeo da Simeri grazie all’aiuto del conte Ruggero e dell’ammiraglio normanno Cristodulo. Essa venne dedicata a Santa Maria Nuova Odigitria, anche se  è appunto conosciuta come “Santa Maria del Patir” o, secondo la dizione popolare, del “Patire”.

Elemento di grande importanza artistica che caratterizza l’abbazia è la pavimentazione realizzata nel 1149 sfruttando la tecnica del mosaico e che raffigura un centauro, un grifo, un leone e un unicorno.  Proseguendo l’esplorazione ritroviamo il più importante monumento dell’arte bizantina della città di Rossano, la Chiesa di S. Marco. Questa Chiesa fu fondata nel X secolo, nasce come oratorio bizantino dedicato all’ascesi comunitaria dei monaci che vivevano nelle sottostanti grotte di tufo e presenta la classica forma delle chiese bizantine a croce greca edificate a Bisanzio già dai primi del IX secolo. Di rilevante interesse artistico sono i due affreschi riemersi in seguito ad operazioni di restauro, uno dei quali raffigura una Madonna Odigitria con il Bambino Gesù.

Spostandosi di pochi km  si può raggiungere un’altra città piacevole da visitare, la città di Corigliano. La struttura che domina la città è il Castello Ducale costruito nel 1073, probabilmente per ordine del condottiero normanno Roberto il Giuscardo, quale fortezza da inserire nella propria linea difensiva di fortificazioni e avamposti. Il Castello Ducale di Corigliano Calabro andò progressivamente soggetto ad una serie di modifiche e trasformazioni che ne cambiarono la struttura, specialmente nel periodo angioino e in quello aragonese, allo scopo di resistere più efficacemente agli assedi dei nemici.

Fu Roberto Sanseverino, IV conte di Corigliano a realizzare il primo intervento di trasformazione dell'edificio, in modo da adattare parte del castello a residenza signorile. Tradizione vuole che nel 1354 nacque nel castello quel Carlo che nel 1381 diventerà re di Napoli col nome di Carlo III.

Tra il 1487 e il 1495 il castello divenne proprietà dell'Amministrazione regia, divenendo sede di una guarnigione militare. Durante questo periodo il castello venne restaurato per committenza reale, come attesta l'iscrizione della lapide collocata con lo stemma d'Aragona sulla facciata d'ingresso ponte elevatoio.

Fra il 1616 e il 1649 il Castello passò di proprietà dai Sanseverino ai Saluzzo, ricchi finanzieri genovesi, operanti a Napoli. Fra il 1650 e il 1720, Agostino II e Agostino III ordinarono nuovi lavori di ristrutturazione e di restauro del castello, che assunse sostanzialmente l'aspetto attuale.

Oramai il castello era stato rimesso in sesto e in questo modo fu nelle condizioni di poter accogliere tra le proprie mura, nel 1735, il re delle Due Sicilie Carlo III di Borbone, che vi fece tappa nel corso del suo viaggio verso Palermo.

Nel 1806 subì l'ultimo assedio della propria storia, ad opera del generale napoleonico Reynier, il quale ordinò il saccheggio e l'incendio della città.

Nel 1828 il feudo e il castello di Corigliano vennero acquistati da Giuseppe Compagna.

Nel 1872 venne commissionato a Domenico Morelli il trittico della "Madonna delle Rose" con ai lati S. Agostino e S. Antonio Abate, mentre sembrerebbe sia stato Luca Giordano a realizzare il "San Girolamo penitente". Nel dicembre del 1891, in occasione del soggiorno del re Vittorio Emanuele di Savoia, allora Principe di Napoli, ospite del barone Francesco Compagna, venne ricavato nella torre sud-ovest il bagno denominato "del barone". Nel 1932 un altro futuro re di Napoli visitò il castello: Umberto di Savoia.

Nel 1971 Francesco Compagna vendette il castello alla Mensa Arcivescovile di Rossano. Nel 1979, infine, il castello fu acquistato dall'Amministrazione Comunale di Corigliano, che tra il 1988 e il 2002 eseguì gli ultimi lavori di restauro.

Al primo piano si trovano le antiche prigioni (usate anche come dispensa-cantina e pozzo per la raccolta dell'acqua necessaria agli usi domestici).

Il secondo piano è detto "ammezzato". Ci si arriva oltrepassando il ponte elevatoio: questo piano si articola in quattro lunghi corridoi che disegnano la pianta e si aprono in una serie di feritoie che guardano verso l'esterno. In posizione centrale si trova, in un unico vano con volta a botte, la grande cucina ottocentesca in ghisa.

Il terzo piano è quello "Nobile", cosiddetto perché è il piano di rappresentanza, dove si trovava la Sala del Trono. Gli ambienti principali sono la Sala da Pranzo, il Salone e Il Salone degli Specchi, caratterizzato, sulle pareti, da grandi specchi racchiusi in cornici di stucco dorato e coperti ai lati da sontuosi broccati a trama d'oro.

Risalente alla struttura originaria del castello, la Torre del Mastio è composta di cinque livelli, dei quali sono affrescati quelli della torre ottagona.

Il Rivellino costituiva la prima costruzione fortificata avanzata, posta a difesa della porta principale e collegata a questa dal ponte elevatoio.

Il perimetro del castello è circondato da un fossato usato quale difesa fino all'Ottocento, quando venne trasformato dai Compagna in un Giardino Botanico, organizzato in modo da disporre le diverse piante officinali tipiche della macchia mediterranea secondo le loro caratteristiche.

Il Castello di Corigliano è visitabile tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:00.

Letto 4162 volte
Ultima modifica il Martedì, 08 Maggio 2012 04:50
Vota questo articolo
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • (1 Vota)

    Lido Holiday - Agenzia viaggi e Turismo

    Per maggiori informazioni sugli itinerari e/o i luoghi o per avere delle consulenze personalizzate rivolgersi all'agenzia

      • indirizzo: Via Murano 6, 88100, Catanzaro CZ
      • email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
      • Recapito telefonico: 096133344
      Leggi tutto...

    Newsletter

    Seguici su: