NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIES POLICY

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e consentire a chi utilizza il nostro sito di usufruire dei nostri servizi online e di visualizzare pubblicità in linea con le proprie preferenze.

La presente policy sui cookies deve essere letta insieme alla Informativa sulla privacy.

Se prosegui nella navigazione del nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookies.

COSA SONO I COOKIES

I cookies sono piccoli file di testo inviati da siti web e memorizzati sul vostro computer, tablet, smartphone o altro dispositivo mobile. Essi contengono informazioni di base sulla navigazione in Internet e grazie al browser vengono riconosciuti ogni volta che l’utente visita il sito. I cookies possono anche essere cookies di prime parti se impostati dal sito visitato, oppure cookies di terze parti se inviati da un sito diverso da quello visitato.

PERCHÉ VENGONO UTILIZZATI I COOKIE

Le tecnologie di rilevamento vengono utilizzate per:

  • Stretta necessità, ovvero per garantire che il sito funzioni correttamente per i visitatori e i membri.
  • Migliorare le prestazioni del sito, ovvero per farci capire come  migliorare i nostri servizi.
  • Migliorare la funzionalità del sito, ovvero mantenendo le preferenze personali dell’utente mentre usa il sito al fine di migliorare la sua esperienza.
  • Operazioni di marketing e pubblicità, ovvero per raccogliere dati per fornire contenuti pubblicitari pertinenti agli interessi dell’utente.

GESTIONE DEI COOKIES

Questa tipologia di cookies permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del sito. Sono di due categorie, persistenti e di sessione:

- permanenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata o finché l’utente non li elimina

- di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso

Questi cookies sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser.

I cookies tecnici vengo utilizzati per le seguenti attività:

Attività strettamente necessarie al funzionamento - Questi cookies hanno natura tecnica e permettono al sito di funzionare correttamente. Ad esempio, mantengono l’utente collegato durante la navigazione evitando che il sito richieda di collegarsi più volte per accedere alle varie pagine o sezioni del sito.

Attività di salvataggio delle preferenze - Questi cookies permettono di ricordare le preferenze selezionate dall’utente durante la navigazione, ad esempio, consentono di impostare la lingua.

Attività Statistiche e di Misurazione dell’audience - Questi cookies ci aiutano a capire, attraverso dati raccolti in forma anonima e aggregata, come gli utenti interagiscono con il nostro sito internet fornendoci informazioni relative alle sezioni visitate, il tempo trascorso sul sito, eventuali malfunzionamenti. Questo ci aiuta a migliorare la resa del nostro sito internet.

COOKIE DI TERZA PARTE

Talvolta possono possono verificarsi collaborazioni con servizi di soggetti terzi, o, semplicemente condivisioni di contenuti (es. youtube etc…),  che possono usare varie tecnologie di rilevamento per fornire determinati servizi o funzioni, tra cui marketing online mirato. Queste tecnologie consentono a un partner di riconoscere il computer o dispositivo mobile dell’utente ogni volta che visita il sito, ma non consentono l’accesso alle informazioni personali del sito stesso. Il nostro sito non ha accesso o controllo su queste tecnologie di soggetti terzi, ed esse non sono coperte dalla nostra Politica sulla privacy.

I soggetti terzi possono scegliere di includere, se previsti, i widget del nostro sito nei loro siti web. In questi casi, quando l’utente carica un sito web che ha scelto di includere i nostri widget, riceviamo informazioni analitiche tramite un cookie che può essere utilizzato per migliorare i nostri dati o i nostri servizi.

COOKIES UTILIZZATI

Nome del cookie: codice alfanumerico generato casualmente

Scopo: identifica il computer di navigazione, senza alcuna raccolta di dati personali.

Scadenza: Quando termina la sessione di navigazione

Terza parte: no

Nome del cookie: NID

Scopo: Cookie Google NID, utilizzato da Google Maps per dati statistici non personali ma che potrebbero consentire il tracciamento

Scadenza: dopo 6 mesi

Terza parte: Sì (Google), collegamento privacy policy di Google >>>

Nome del cookie: PREF

Scopo: Cookie Google PREF, utilizzato da Google Maps per dati statistici non personali ma che potrebbero consentire il tracciamento

Scadenza: dopo 2 anni

Terza parte: Sì (Google), collegamento privacy policy di Google >>>

Nome del cookie: Google Analytics   

Scopo: permette di tenere traccia della provenienza dei visitatori del sito (motori di ricerca, blog, ecc.), fornisce parametri generali di utilizzo del sito (per esempio, quanto a lungo l’utente è rimasto nel sito), nonché informazioni rilevanti su ricerche/acquisti.    

Scadenza: dopo 2 anni

Terza parte: Sì (Google), collegamento privacy policy di Google >>>

DISABILITAZIONE COOKIES DAI BROWSERS

In qualunque momento è possibile disabilitare i cookies presenti sul browser; ti ricordiamo che quest’opzione potrebbe limitare molte delle funzionalità di navigazione del sito. I collegamenti di seguito forniscono informazioni sulle impostazioni dei cookie per i browser supportati dal sito: 

Se usi un qualsiasi altro browser, cerca nelle impostazioni del browser la modalità di gestione dei cookies.

Per saperne di più riguardo la gestione dei cookies sul browser dei dispositivi mobili, consultare il manuale utente specifico. Puoi anche trovare ulteriori informazioni sui cookies e su come gestirli consultando il sito www.aboutcookies.org.

Inoltre accedendo alla pagina http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte è possibile informarsi sulla pubblicità comportamentale oltre che disattivare o attivare le società elencate e che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità.

Il Portale della tradizione, dell'arte, della cultura e dell'avventura
  • Pinnarò
  • Mattia preti 2
  • Mattia Preti
  • Mimmo Rotella
  • Moneta
  • fichi
  • treno
  • Capo Colonna
  • chiesa
  • Tirivolo
  • Castello di notte
  • Mare
  • lupo
  • Mercati Saraceni
  • viole
  • San Giovanni
  • Stilo
  • S. C. de Bacchanalibus
  • le castella
  • Scolacium
  • Bronzi di Riace
  • Limoni
  • Arance
  • olio
  • castagna
  • patate
  • pomodori
  • liquirizia
  • miele
  • Cipolla di Tropea
  • Tarantella
  • Costume
  • Maschera di Seminara
  • Tombolo
  • Maschera
  • Artista di strada
  • Telaio
"Tessono ancora" di Felice Mastroianni: Qui luglio ha delle tarde primavere un sapore di ciliege montanine e fresco riso di contesi soli. Bevono a sorsi gli alberi ed i colli alle sorgive d'oro dei mattini.

Cerca

Autore
Editore

Il ricordo di un amore

  • Autore:  Monica Finardi

Il ricordo di un amore è il risultato del sacrificio amoroso di una giovane divenuta donna nell’entroterra calabrese, il cui sentire si scontrerà con una realtà dura e sacrificante.

Il romanzo è un ballo cadenzato dalle movenze dei ricordi. Infatti è proprio “ricordo” la parola chiave intorno a cui ruota tutto il romanzo e riecheggia fin dai primi righi del testo.

L’Autrice, fin dalle prime pagine, rende immortale questa storia solo con la scrittura di tre parole su una cartolina.
Sono narrati i tormentati sentimenti d’amore di Angela per Umberto severamente contrastati e oltraggiati, che divengono alberi maestri a cui la protagonista si aggrappa con tutte le sue forze ed anche il lettore lo fa.


Non è donna libera, ogni decisione è stata presa al suo posto, prima dalla famiglia d’origine poi dal marito che in gioventù aveva tanto amato, ma della quale non aveva mai accettato la natura. L’eroismo di Angela si evince dalle sue scelte, dalle azioni che compie mai condivise da alcuno. Soffre, agisce, ama, viene offesa, ripudiata, perseguita poiché si ribella a ciò che avrebbe dovuto provare e vivere. L’Autrice è abile complice della protagonista ed il lettore patteggia ancor di più per questo legame quando scoppia la passione nel rispettivo bagliore di occhi ed auspica il realizzarsi dei loro sogni. Desideri che emergono e prendono il sopravvento come in un costante flusso di coscienza, intervallati da monologhi interiori in cui vagano, incondizionate, le emozioni della donna.
La dicotomia è il leit motiv dell’opera, duplici sono le difficoltà: non solo Angela vive una relazione extraconiugale, ma per di più con un “uomo d’onore”, con il quale è impossibile progettare un futuro insieme. Avrà il sopravvento il senso di dovere, il suo ruolo di madre e la necessità di acquisire quel senso di libertà per tanto tempo sopito; sarà il raziocinio, sua nuova guida, a vegliare su ogni scelta. Ma questo non è amore sbagliato e basta poco che quel fuoco, che continua a covare sotto le ceneri, divampi nuovamente.
L’Autrice esplora gli animi di ogni singolo personaggio. Approfondisce la sofferenza di Angela, la perfidia dei suoceri, la cattiveria del marito il cui unico obiettivo è farla sentire inutile, che gode nel vederla derisa e sbeffeggiata dall’intera comunità.
Scevra di inflessioni retoriche o femministe, l’Autrice sviscera con lucidità l’archetipo tradizionale della famiglia come unione forzata, sacrificio sociale che si deduce dalle parole della madre, ed il concetto di amore come proprietà e possesso nelle azioni del marito.
È una schiava moderna ed alto è il prezzo da pagare: solitudine e depressione divengono scomode compagne della protagonista, ma solo fino a quando non deciderà di riprendere in mano le redini della sua esistenza anche tramite il lavoro, orgoglioso strumento di emancipazione.
Questo diario interiore assume le sembianze di una dettagliata cronaca emotiva a più voci, poiché rappresentati pensieri e idee di tutti coloro che sono coinvolti nella vicenda, anche del piccolo Giuseppe. Ogni prospettiva è resa priva di giudizio, ogni elemento inserito è costruito con sagacia ed il romanzo ne guadagna in intensità e condivisione emotiva.
È un’opera che ripercorre dinamiche familiari, menage a volte insostenibili ma tremendamente reali in quanto legate alla contrapposizione di ruoli. L’Autrice coglie questi aspetti e li restituisce con immagini precise, dialoghi serrati e parole infarcite di realtà vissute.
Anche le problematiche sociali e culturali di una terra in crisi di speranza fungono da sfondo alle vicende dei protagonisti. Infatti a separare tale unione è la scelta di vita diversa: Umberto appartiene ad una realtà familiare criminale e non se ne discosta.
È moderno esponente mafioso che sente di agire per la “Giustizia”, ma ne possiede un’idea distorta. Sembra palesare una bontà d’azioni come se non esistessero confini tra bene e male, ma sono palesi.
Dunque la mafia irrompe nella vita dei protagonisti e, del resto, non può essere altrimenti dati gli episodi che li vedono coinvolti anche come semplici spettatori: dalle minacce alla richiesta di pizzo, fino all’omicidio.
Le innumerevoli sfaccettature (investigativa, sociale, psicologica) rendono l’opera una narrazione compiuta e completa.
L’Autrice attua una critica della realtà sociale e della mentalità locale sempre combattuta ed osteggiata dalla stessa protagonista. Scova ed individua i colpevoli (la mafia) ed i complici (lo Stato), i quali assumono ruoli e compiti interscambiabili in vari ambiti come nella Sanità pubblica, descritta con precisione nell’episodio del ricovero dello zio.
Angela dunque, nonostante il sentimento che la lega ad Umberto, comprende che non può sottrarsi alla realtà; in primis è una madre. In un atto di estrema consapevolezza abbandona l’uomo che ama e, con grande forza d’animo, decide di impegnarsi per ricostruire il nido familiare, raggiungere quella serenità mai posseduta e che, alla fine, otterrà.
La Finardi ci fa comprendere come nulla sia definitivo, il dolore per la fine di un amore può lenirsi ed il calore di esso accompagnare dolcemente il percorso di vita di ogni essere umano, anche quando si sono intrapresi viali diversi.
L’opera si conclude proprio trasmutando il ricordo di questo legame in versi, poiché pregio della lirica è rendere inarrestabile il continuo fluire della memoria.

Letto 2817 volte
Vota questo articolo
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • (0 Voti)
    Altro in questa categoria: « Ius Sanguinis D'improvviso »

    Newsletter

    Seguici su: